A Tirrenia 19 i convocati da coach Di Giusto per l’ultimo raduno del 2017

 

La Nazionale italiana di basket in carrozzina al lavoro da oggi 27 dicembre fino al 31 presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia (Pi), per l’ultimo raduno dell’anno solare 2017.

Coach Carlo Di Giusto ha deciso di convocare 19 atleti (assenti Claudio Spanu e Ahmed Raourahi per motivi personali), avviando il percorso che porterà ai Campionati del Mondo di Amburgo nel prossimo mese di agosto.

Il programma prevede 5 sedute di allenamento e due sfide in famiglia nel pomeriggio di venerdì 29 e sabato 30 dicembre.

Questi gli azzurri convocati:

Alessandro Boccacci (S. Stefano), Marco Stupenengo (Santa Lucia Roma), Filippo Carossino (Briantea 84), Giacomo Tosatto (S. Stefano), Domenico Miceli (Amicacci Giulianova), Giulio Maria Papi (Briantea 84), Andrea Giaretti (S. Stefano), Simone De Maggi (Amicacci Giulianova), Domenico Beltrame (Santa Lucia Roma), Enrico Ghione (S. Stefano), Enrico Ambrosetti (Pol. Nordest), Davide Schiera (Briantea 84), Francesco Roncari (HS Varese), Jacopo Geninazzi (Briantea 84), Dario Di Francesco (Amicacci Giulianova), Sabri Bedzeti (S. Stefano), Driss Said (HB Torino), Francesco Santorelli (Briantea 84), Nicola Favretto (Padova Millennium).

Completano lo staff azzurro di coach Di Giusto anche i tecnici federali Roberto Ceriscioli, Marco Bergna e Fabio Castellucci, la fisioterapista Scheila Bellito e il meccanico Claudio Possamai.

0
0
0
s2smodern

Battuta Israele nello spareggio per l’ultimo posto disponibile 59 a 53. Domani le finali dell’Europeo.

 

L’Italia del basket in carrozzina conquista il pass mondiale al termine dello spareggio contro Israele, nella finale per il settimo posto dell’Europeo di Tenerife. Una partita sofferta fino alla fine, vissuta in rimonta dagli azzurri, non brillanti per tre quarti, ma poi capaci di dare la zampata finale che vale l’obiettivo della vigilia per questo gruppo, nuovo e giovane, il più giovane della rassegna continentale dopo la Germania.

L’Italia quindi ancora una volta nell’élite mondiale, qualificata per i Mondiali che si svolgeranno ad Amburgo, in Germania, nella seconda metà del mese di agosto 2018. Giusto premio per una squadra che ha fatto vedere nel corso di questo Europeo potenzialità enormi, combattendo alla pari con chiunque, al netto di inevitabili passaggi a vuoto, fisiologici per ragazzi per la gran parte all’esordio su terreno internazionale.

La partita con Israele è soffertissima fin dall’inizio: percentuali basse in attacco, nervosismo e molti errori, gli azzurri faticano a trovare ritmo. Israele non ne approfitta nei primi 20 minuti, ma poi prova la fuga in un inizio di terzo quarto duro per noi: i nostri avversari salgono fino ad un massimo vantaggio di 7 punti, prima che l’inerzia si inverta definitivamente a nostro vantaggio. Fondamentale risulta essere Enrico Ghione, che festeggia nel migliore dei modi il proprio ventisettesimo compleanno sfoderando una prestazione enorme, fatta di canestri pesanti e personalità sotto canestro. Riusciamo a piazzare il parziale decisivo in apertura di ultimo quarto, ma soffriamo ancora fino alla fine, quando il capitano Filippo Carossino mette al sicuro la vittoria con straordinaria freddezza dalla lunetta.

Domani si chiude l’Europeo di Tenerife con le finali per le medaglie. Nel torneo maschile, la finale sarà tra Gran Bretagna e Turchia, mentre in campo femminile sarà Olanda vs Germania.

 

ITALIA – ISRAELE 59 a 53

Italia (Ghione 12, Stupenengo 12, Carossino 12, Papi 4, Santorelli 4, Bedzeti 2, Giaretti 2, Spanu 2, De Maggi 2).

0
0
0
s2smodern

Ultime News

IMPRESA GIULIANOVA CONTRO LA BRIANTEA...

STEFANO PRIMO Gli abruzzesi battono i campioni d’Italia in...

ANTICIPO DI PLAYOFF E SCONTRO SALVEZZA...

Parte la fase più cruciale della stagione regolare: la...

PROSEGUE IL TESTA A TESTA TRA BRIANTEA...

Nessuna sorpresa nell’undicesima giornata di Serie A....

Più Letti

Powered by JS Network Solutions