La presente informativa rappresenta un adempimento previsto dal Regolamento UE 2016\679, Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (d’ora in poi, RGPD), che, ai sensi dell’art. 13, prevede l’obbligo di fornire ai soggetti interessati le informazioni necessarie ad assicurare un trattamento dei propri dati personali corretto e trasparente.

Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento Generale UE, quindi, Le fornisco le seguenti informazioni:

  1. Soggetti del trattamento.

Il Titolare del trattamento dei dati è la Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina, con sede in via di Quarto Peperino, 22, 00188 Roma, tel 0699332506.

Qualora si provvederà alla nomina di responsabili-delegati al trattamento, il relativo elenco integrale sarà consultabile sul sito istituzionale della Federazione (www.federipic.it), nella sezione privacy; il Responsabile della protezione dei dati è l’avv. Domenico Viola, contattabile al seguente indirizzo e.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

  1. Modalità di trattamento.

Per trattamento di dati personali si intende qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l’ausilio di processi automatizzati e applicate a dati personali o insieme di dati personali, anche se non registrati in una banca dati, come la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l’elaborazione, la selezione, il blocco, l’adattamento o la modifica, l’estrazione, la consultazione, l’uso, la comunicazione mediante trasmissione, la diffusione o qualsiasi altra forma di messa a disposizione, il raffronto o l’interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione.

Il trattamento verrà svolto in via manuale (se raccolto su moduli cartacei) e in via elettronica, o comunque con l’ausilio di strumenti informatizzati o automatizzati.

Secondo le norme del Regolamento, i trattamenti effettuati dalla FIPIC saranno improntati ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

  1. Fonte dei dati personali e tipologie di dati oggetto di trattamento.

I dati personali oggetto di trattamento potranno essere raccolti nell’ambito delle procedure di affiliazione delle associazioni sportive e di tesseramento dei giocatori, dirigenti, non dirigenti, tecnici, ufficiali di gara, etc., di rilascio delle abilitazioni e\o autorizzazioni per l’utilizzo di servizi federali, anche on line, etc., direttamente presso gli interessati, ovvero presso terzi, art. 14 RGPD, (es associazioni sportive).

La procedura di affiliazione e di tesseramento è la base giuridica del trattamento, ai sensi dell’art. 13 co. 1 lett. c del Regolamento UE.

Quanto alle tipologie di dati personali oggetto di trattamento, esse sono rappresentate da: dati personali comuni; dati personali sensibili e idonei a rivelare lo stato di salute; dati idonei a rivelare carichi pendenti, nel rispetto della vigente autorizzazione generale n. 7\2016 del Garante sul trattamento dei dati giudiziari da parte di enti pubblici e privati, e limitatamente al rilascio della autocertificazione di assenza di condanne penali per fini amministrativi, come prescritto dallo Statuto e dai Regolamenti federali.

  1. Finalità del trattamento.

I dati forniti sono trattati dalla FIPIC per lo svolgimento delle attività statutarie, consistenti nel perseguimento, nella promozione, nell’organizzazione, nella diffusione e nella regolamentazione disciplinare della disciplina sportiva della pallacanestro in carrozzina:

i dati personali, comprese le immagini statiche e dinamiche, saranno trattati in via primaria esclusivamente per finalità strettamente connesse e strumentali all’adempimento delle obbligazioni inerenti i rapporti associativi, di tesseramento, di appartenenza sportiva e\o di affiliazione federale a qualsiasi titolo, ed in particolare:

  • Per l’inserimento nei sistemi federali delle anagrafiche di sportivi, dirigenti, non dirigenti, tecnici, ufficiali di gara, etc., a seconda dei casi, e per la gestione dei tesseramenti e delle affiliazioni;
  • Per dare esecuzione al rapporto instaurato con il tesseramento, di qualsiasi tipo, ivi incluse le attività correlate o accessorie o la fornitura di servizi connessi richiesti dal tesseramento (es. didattica, corsi per tecnici, percorsi formativi, etc.);
  • Per tutto quanto concerne l’organizzazione e la gestione delle competizioni e manifestazioni sportive e\o eventi sportivi regionali, nazionali e internazionali, e per l’adempimento di ogni connesso obbligo od attività ad esse relativi;
  • Per la valutazione della posizione soggettiva e delle idoneità fisiche e\o personali;
  • Per la gestione dei sinistri e dei rapporti con le assicurazioni;
  • Per i rapporti – sia in sede nazionale che internazionale – con le associazioni\federazioni di appartenenza o di riferimento (es. CIP, IPC, IWBF) e\o con altri enti nazionali o internazionali deputati al controllo della regolarità, anche sanitaria, della posizione dei tesserati;
  • Per far valere e\o difendere diritti nelle sedi disciplinari, arbitrali, giudiziarie e per la gestione delle procedure disciplinari e sanzionatorie nell’ambito della giustizia sportiva federale e\o presso gli organismi – anche internazionali- di giustizia sportiva, di qualsiasi ordine e grado;
  • Per la gestione di incassi\pagamenti;
  • Per adempiere agli obblighi previsti dalle norme di legge, civili e\o fiscali;
  • Per adempiere agli obblighi previsti dalle norme federali, statutarie e regolamentari, sia a carattere nazionale che internazionale;
  • Per la gestione dei siti web della FIPIC;
  • Per le pubblicazioni della FIPIC e per la gestione dei rapporti informativi e delle comunicazioni con i tesserati e gli affiliati;
  • Per i rapporti con la stampa ed i mezzi di informazione in generale;
  • Per i rapporti con enti, istituzioni e amministrazioni pubbliche e\o con altri tesserati, associazioni sportive, associazioni affiliate, etc..
  1. Ambito di comunicazione.

In tutti i casi elencati al precedente punto 4, la FIPIC potrà comunicare i dati personali all’esterno, ed in particolare a terzi cui la comunicazione sia necessaria per l’adempimento degli obblighi connessi all’affiliazione ed al tesseramento e\o in forza di prescrizioni statutarie e norme federali, anche contenute in circolari, direttive, etc. In tale ottica, i Suoi dati personali potranno essere comunicati dalla FIPIC ai soggetti di seguito elencati:

  • Al CIP ed a CONI Servizi s.p.a.;
  • Ad altre Federazioni sportive italiane ed estere, ad enti di promozione sportiva e società affiliate alla FIPIC;
  • Ad enti, società o soggetti che intrattengono con la FIPIC rapporti di supporto al perseguimento delle finalità statutarie per attività di organizzazione, gestione, pubblicità o sponsorizzazione di eventi, tornei e manifestazioni sportive;
  • Ad enti o società che svolgono attività quali imprese assicuratrici convenzionate con la FIPIC o attività di carattere sanitario a favore della FIPIC o connesse alle citate imprese assicuratrici;
  • A soggetti che svolgono attività di elaborazione dati e\o tenuta della contabilità ed adempimenti conseguenti per conto della FIPIC;
  • A società che svolgono attività di gestione e manutenzione degli apparati di comunicazione elettronica, ivi inclusi i siti web federali, ed i connessi adempimenti conseguenti per conto della FIPIC;
  • All’Autorità Giudiziaria e di polizia o ad altre amministrazioni pubbliche per l’adempimento di obblighi normativi;
  • Ad organismi sanitari privati e pubblici, sia italiani che esteri, per finalità assicurative, lavoristiche, previdenziali, assistenziali, per il controllo in senso ampio delle idoneità sportive secondo quanto previsto dalle norme federali e per gli adempimenti anti-doping (es. comunicazioni ad agenzie anti-doping, ad altri organismi preposti, sia a livello nazionale che internazionale);
  • Agli organismi di Giustizia Sportiva Federale;
  • Ai consulenti della FIPIC incaricati dello svolgimento di attività legali e\o fiscali;
  • Ai Consolati dei Paesi dove si svolgono le manifestazioni sportive alle quali partecipano gli atleti della FIPIC convocati;
  • Agli Istituti di credito sportivo ed alle casse di previdenza per l’assicurazione degli sportivi, ai fini di prestazioni assicurative, assistenziali e previdenziali in favore degli iscritti della FIPIC;
  • A tutte le persone fisiche e giuridiche nei casi in cui la comunicazione risulti necessaria per le finalità primarie del trattamento.

Sempre nei limiti delle finalità statutarie e regolamentari, e comunque per il perseguimento delle finalità connesse al rapporto di affiliazione e di tesseramento, La informo che la FIPIC potrebbe diffondere i Suoi dati personali comuni ( a titolo esemplificativo, mediante organi di informazione radiotelevisivi, organi di stampa, quotidiani, periodici ed altre pubblicazioni, anche on line).

Con riferimento all’art. 13, co. 1 lettera e del Regolamento UE, e alla indicazione dei soggetti e delle categorie di soggetti che possono venire a conoscenza dei dati personali in qualità di responsabili o incaricati, si fornisce di seguito apposito elenco: lavoratori interni e consulenti della FIPIC incaricati di adempimenti amministrativi, segretariali, tecnici o di altro tipo.

  1. Obbligatorietà del consenso.

Non è necessario acquisire alcun consenso per procedere ai trattamenti previsti ai precedenti punti 4 e 5. Tutti i trattamenti sopra illustrati perseguono infatti finalità primarie per le quali l’articolo 6 co. 1 lettere b, c, e, f del Regolamento UE esclude la necessità di acquisire un consenso specifico dell’interessato, vuoi perché il trattamento è necessario per adempiere ad un obbligo previsto dalla legge ( e di riflesso dalle norme statutarie e federali in genere), da un regolamento o dalla normativa comunitaria, oppure perché il trattamento è necessario per eseguire obblighi derivanti dal rapporto di affiliazione e di tesseramento del quale è parte l’interessato, o per adempiere, prima della definizione della procedura di tesseramento, a specifiche richieste dell’interessato.

Laddove non intendesse conferire i dati personali richiesti in base a quanto precede, la conseguenza sarebbe quella della impossibilità di procedere al tesseramento.

  1. Trattamento di dati sensibili ed ambito di comunicazione.

I dati personali attinenti alla salute, fisica o mentale, di una persona fisica, e le ulteriori categorie di particolari dati personali, art. 9 RGPD, come le informazioni che rivelano l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, nonché i dati genetici, i dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, i dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona, saranno nel prosieguo definiti complessivamente come “dati sensibili”.

Per le finalità del trattamento di cui al precedente punto 4, la FIPIC, dietro espresso consenso,  potrà trattare i dati sensibili dell’interessato nei seguenti casi:

  1. tesseramento di soggetto straniero di particolare origine razziale o etnica o con particolari convinzioni religiose, ivi incluse le procedure per il rilascio dei permessi di soggiorno;
  2. adesione dei tesserati a particolari associazioni od organizzazioni a carattere sindacale;
  3. dati idonei a rivelare lo stato di salute dei tesserati, nell’ambito delle verifiche preventive e periodiche della idoneità sportiva, o nell’ambito delle procedure federali di verifica e gestione di uno stato di malattia dichiarato dal tesserato come causa di astensione dall’attività sportiva o dalla partecipazione alle competizioni sportive di ogni tipo;
  4. dati sanitari nell’ambito delle procedure assicurative previste dai contratti o dalla legge;
  5. dati idonei a rivelare le convinzioni religiose per la eventuale organizzazione delle relative esigenze di vitto nell’ambito di competizioni sportive di ogni genere o per l’astensione del tesserato dalle competizioni sportive di ogni genere;
  6. dati sensibili il cui trattamento sia necessario per adempiere ad obblighi previsti dalla legge, dallo statuto federale, ivi incluse le procedure della giustizia federale, dai regolamenti federali;
  7. dati sanitari dei tesserati nell’ambito delle procedure di legge a fini di contrasto del doping.

Il trattamento avverrà in base a quanto previsto dall’applicabile e vigente autorizzazione dell’Autorità Garante al trattamento dei dati sensibili.

I predetti dati potranno essere comunicati ai soggetti che di seguito si indicano:

  • al CIP – Comitato Italiano Paralimpico;
  • all’IPC;
  • all’IWBF;
  • organismi sanitari privati e pubblici, sia italiani che esteri, per finalità assicurative, lavoristiche, previdenziali, assistenziali;
  • agenzie anti-doping ed organismi preposti, sia a livello nazionale che internazionale per il controllo in senso ampio della idoneità sportiva e per gli adempimenti anti-doping;
  • Autorità giudiziaria e di polizia o ad altre amministrazioni pubbliche per l’adempimento di obblighi normativi;
  • altre Federazioni sportive italiane e estere e società affiliate alla FIPIC (es. per l’astensione da competizioni sportive per causa malattia);
  • enti o società che svolgono attività quali imprese assicuratrici convenzionate con la FIPIC o attività di carattere sanitario a favore della FIPIC o connesse alle citate imprese assicuratrici;
  • consolati dei paesi dove si svolgono le manifestazioni sportive alle quali partecipano gli atleti della FIPIC convocati;
  • istituti del credito sportivo e\o casse di previdenza per l’assicurazione degli sportivi comunque denominate, ai fini di prestazioni assicurative, assistenziali e previdenziali agli iscritti alla FIPIC.

In difetto di espresso consenso, si potrà procedere solo a quelle attività di trattamento per le quali le comunicazioni siano obbligatorie per legge, per Statuto o per regolamenti federali.

  1. Trasferimento dei dati personali verso Paesi non appartenenti alla Unione Europea.

Ai sensi dell’articolo 13 co. 1 lettera f del Regolamento, si informa che alcuni dati personali del tesserato potranno essere trasferiti a Paesi terzi o ad Organizzazioni internazionali ubicate fuori dall’Unione Europea per consentire il perseguimento delle sole finalità primarie del trattamento, come ad esempio la trasmissione di dati personali del tesserato in vista di competizioni sportive internazionali e per le procedure di ingresso del tesserato nei paesi extra Unione Europea ospitanti. Di volta in volta, il presupposto del lecito trasferimento dei dati personali potrà essere rappresentato:

  • Dall’esistenza di decisioni di adeguatezza emanate dalla Commissione UE per taluni Paesi che garantiscono il medesimo livello di protezione dei dati trasferiti nell’Unione Europea (con la conseguenza che si potrà procedere a trasferire i dati senza vincoli o consenso);
  • Dalla necessità di dare esecuzione agli obblighi relativi all’instaurato rapporto di tesseramento, oppure per dare esecuzione ad impegni assunti dalla FIPIC nell’interesse ed a favore del tesserato, anche di tipo contrattuale, o, infine, per perseguire i legittimi interessi statutari della FIPIC, ai sensi dell’articolo 49 del Regolamento UE.

Si informa che non è necessario acquisire il consenso per procedere al trattamento rappresentato dal trasferimento dei dati personali verso Paesi terzi o verso Organizzazioni Internazionali terze ubicate fuori dall’Unione Europea, in base ai presupposti di liceità del trattamento sopra illustrati.

  1. Tempi di conservazione dei dati.

I dati conferiti saranno conservati per il tempo stabilito dalla normativa di riferimento, decorrente dalla cessazione del vincolo di tesseramento.

In particolare, in osservanza del disposto di cui all’art. 13 co. 2 lettera a del Regolamento UE: dieci anni per i documenti e relativi dati di natura civilistica, contabile e fiscale, ai sensi della vigente normativa.

  1. Esercizio dei diritti da parte dell’interessato.

Ai sensi degli artt. 15, 16, 17, 18, 20 e 21 del RGPD, si informa che gli interessati  hanno diritto di chiedere alla FIPIC:

  1. l’accesso ai propri dati personali, l’aggiornamento, la rettifica o la cancellazione degli stessi, la limitazione del trattamento che lo riguarda e la portabilità dei dati. L’interessato ha, altresì, il diritto di opporsi al trattamento.

Si fa presente che la cancellazione non è consentita per i dati contenuti negli atti che devono obbligatoriamente essere conservati dalla FIPIC;

  1. Revocare il consenso in qualsiasi momento, senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca;
  2. Proporre reclamo ad un’Autorità di controllo.

I diritti sopra elencati sono esercitabili scrivendo al Titolare del trattamento, al Responsabile del trattamento, oppure al Responsabile della protezione dei dati.

 

0
0
0
s2smodern

Ultime News

IN ARCHIVIO LA PRIMA GIORNATA DI SERIE A

Il campionato italiano di Serie A di basket in carrozzina...

SCARICA LA GUIDA AI CAMPIONATI FIPIC

Parte la stagione 2018/2019 di basket in carrozzina. In...

AL VIA I CAMPIONATI, CACCIA AL TRONO...

Sabato 10 novembre prende il via il 42° campionato...
Joomla Extensions