I campioni d’Italia espugnano anche il PalaMeda della Briantea84 e chiudono il girone d’andata da imbattuti. Giulianova scavalca il Santa Lucia al quarto posto.

 

Giornata di verdetti, tra conferme e sorprese, nel settimo e ultimo turno del girone di andata del campionato di Serie A di basket in carrozzina: il S. Stefano Avis campione d’Italia in carica va in fuga, vincendo sul campo della rivale più accreditata, la UnipolSai Briantea84 Cantù, e collezionando la settima vittoria consecutiva; mentre il quarto posto, l’ultimo utile per la partecipazione alla prossima Coppa Italia (Final Four a Grottaglie, Taranto, il 20 e 21 marzo), viene strappato proprio sul fotofinish dalla Deco Group Amicacci Giulianova al Santa Lucia Roma, che inaspettatamente cade in casa contro Padova. La classifica quindi ora vede, alle spalle del S. Stefano, primo e testa di serie numero uno nella griglia della prossima coppa nazionale, la coppia Porto Torres – Briantea84 (con i sardi favoriti dallo scontro diretto), rispettivamente testa di serie numero due e tre, e destinate quindi ad incontrarsi in semifinale; quarta, come detto, l’Amicacci Giulianova, che invece se la vedrà con la capolista, nell’altra semifinale di Coppa Italia.

Il successo del S. Stefano Avis a Meda arriva con autorevolezza e ha i contorni di un’autentica prova di forza: i ragazzi guidati da coach Ceriscioli mandano un preciso segnale alle rivali Scudetto, confermandosi la squadra da battere lungo la corsa verso il tricolore. Settima vittoria in sette partite, miglior attacco della Serie A con oltre 80 punti di media a partita, un quintetto equilibrato e sempre imprevedibile nelle proprie soluzioni offensive, guidato dall’esperienza di giocatori come Tanghe e Ruiz e dall’esuberanza di Bedzeti, diventato sempre più insostituibile. Il S. Stefano Avis chiude un girone di andata perfetto vincendo e convincendo in casa della seconda in classifica, un 69 a 60 arrivato al termine di 40 minuti che hanno visto gli ospiti sempre in vantaggio, spesso in controllo. Il tentativo di rimonta della UnipolSai Briantea84 Cantù tra terzo e quarto quarto si infrange contro l’organizzazione e l’intensità difensiva degli avversari, che non concede scampo: l’uomo chiave di Cantù, Adolfo Berdun, tira appena 5 volte, e più in generale i padroni di casa vanno al tiro ben 15 volte in meno degli avversari, conseguenza degli 11 rimbalzi catturati in più da S. Stefano, indice di una netta superiorità sotto canestro. Non basta a Cantù un buon Filippo Carossino da 20 punti e 9 rimbalzi: i 19 punti di Dimitri Tanghe e la doppia doppia da 16 punti e 10 rimbalzi di Sabri Bedzeti siglano il prezioso successo dei campioni d’Italia.

Dopo la sconfitta contro S. Stefano, la UnipolSai Briantea84 scivola addirittura al terzo posto, sopravanzata dal GSD Porto Torres, appaiato a 10 punti, ma favorito dall’esito dello scontro diretto vinto contro i lombardi. I sardi vanno a vincere sul campo dell’SBS Montello, dando continuità al bel successo ottenuto in settimana nel recupero del derby sardo contro la Dinamo Lab. Nel 93 a 72 finale, ennesima conferma dell’efficienza offensiva della coppia Filipski (ancora una volta top scorer con 33 punti) – Mehiaoui (che chiude con 26 punti e 9 rimbalzi). Per i bergamaschi è la quinta sconfitta in campionato, nonostante la doppia doppia di Ian Sagar (27 punti e 10 rimbalzi).

Ma l’altro verdetto di giornata arriva dall’Abruzzo, dove la Deco Group Amicacci Giulianova approfitta dello scivolone del Santa Lucia Roma per strappare al fotofinish il quarto posto, l’ultimo utile per qualificarsi in Coppa Italia. La vittoria sulla Dinamo Lab Banco di Sardegna è netta (74 a 58) e arriva dopo un parziale tra secondo e terzo quarto che segna l’andamento del match (da segnalare i 26 punti di Andrzej Macek); ma è grazie alla vittoria esterna del 3A Millennium Basket di Padova sul campo del Santa Lucia, che gli abruzzesi possono festeggiare. Il Santa Lucia spreca infatti la possibilità di tornare in una Final Four di Coppa Italia, nonostante il vantaggio in classifica con cui era giunto all’ultimo turno del girone di andata. Padova fa il colpaccio, grazie ad una partita ben giocata e ordinata, in cui spicca l’impatto di Boughania (autore di 24 punti e 13 rimbalzi). Il Santa Lucia Roma, finito anche a -18 nel corso del terzo quarto, sul finale tenta la disperata rimonta, riuscendo addirittura a passare in vantaggio (60-57 a 6'59” dalla sirena) ma ai romani manca poi la lucidità per portare a casa il successo e così Padova può festeggiare la seconda importantissima vittoria stagionale (67 a 64 il finale).

7^ GIORNATA – I RISULTATI

Santa Lucia Roma – 3A Millennium Basket 64 a 67

SBS Montello – GSD Porto Torres 72 a 93

Deco Group Amicacci Giulianova – Dinamo Lab Banco di Sardegna 74 a 58

UnipolSai Briantea84 Cantù – S. Stefano Avis 60 a 69

LA CLASSIFICA

14 punti: S. Stefano Avis

10 punti: GSD Porto Torres, UnipolSai Briantea84 Cantù

6 punti: Deco Group Amicacci Giulianova, Santa Lucia Roma

4 punti: SBS Montello, 3A Millennium Basket

2 punti: Dinamo Lab Banco di Sardegna

 

PROSSIMO TURNO (sabato 18 gennaio 2020)

Ore 15.30: Dinamo Lab Banco di Sardegna vs UnipolSai Briantea84 Cantù

Ore 17: Santa Lucia Roma vs GSD Porto Torres

Ore 18: Deco Group Amicacci Giulianova vs 3A Millennium Basket

Ore 18: SBS Montello vs S. Stefano Avis

0
0
0
s2smodern

Ultime News

ZAPPILE: "IL RINVIO DI TOKYO 2020 SIA...

Il messaggio del presidente Fipic Fernando Zappile,...

ANNULLATI I CAMPIONATI FIPIC 2019/2020

Comunicato Annullamento Campionato S.S. 2019-2020 Il...

LA IWBF EUROPE CANCELLA LE...

Con una nota diffusa nel pomeriggio di venerdì 13 marzo,...