La UnipolSai Briantea 84 Cantù chiude al terzo posto la Champions League 2018. Un podio prestigioso, ottenuto nel pomeriggio di sabato 5 maggio con la vittoria sui tedeschi del RSV Lahn – Dill, che attenua parzialmente la delusione per la sconfitta in semifinale contro l’Ilunion di Madrid, che già lo scorso anno sconfisse in finale i canturini.

I ragazzi di coach Bergna si confermano così tra le indiscusse big continentali e la netta vittoria contro i tedeschi nella finale per il bronzo (molto più di quanto non dica il 72 a 64 finale) è ulteriore dimostrazione di un gruppo che negli anni ha saputo mantenersi sempre ai vertici europei, nonostante l’inevitabile ricambio di giocatori.

“Grande prova di tutta la squadra – ha commentato coach Marco Bergna all’ufficio stampa della società canturina – anche se non era facile mettere da parte la delusione dopo una partita così dura e una finale vista sfumare proprio all’ultimo momento. Non abbiamo rimpianti, abbiamo dato il massimo e dimostrato a tutti che questa squadra ha tutti i numeri per stare tra le grandi d’Europa”.

Nella semifinale di venerdì, la Briantea 84 aveva ceduto 71 a 64 all’Ilunion, ma solo nel corso dell’ultimo quarto, dopo aver dato filo da torcere agli avversari per tutto il match. Si tratta della terza sconfitta in 4 anni contro gli iberici, vera bestia nera per la squadra campione d’Italia, che già dalla prossima settimana è chiamata a difendere il titolo tricolore: da sabato 12 infatti parte la serie  di finale contro l’agguerrita DECO Group Amicacci Giulianova, con gara 1 in programma a Seveso alle ore 17.

0
0
0
s2smodern

Ultime News

MONDIALI 2018: ITALIA FUORI AGLI...

Gli azzurri pagano un brutto primo quarto e perdono 46 a...

IMPRESA ITALIA, LA TURCHIA VA K.O.

Nell’ultimo match del girone gli azzurri battono i...

BUONA LA SECONDA PER GLI AZZURRI,...

Arriva la prima vittoria ai Mondiali di Amburgo: battuto...
Powered by JS Network Solutions