I Campioni d’Italia a Meda superano senza difficoltà Porto Torres 90 a 28.

 

Va nella bacheca della UnipolSai Briantea 84 Cantù il primo trofeo della stagione di basket in carrozzina: al PalaMeda, i Campioni d’Italia in carica superano senza affanni i rivali del GSD Porto Torres con un netto90 a 28. Si tratta del terzo successo per i lombardi nella Supercoppa Italiana, intitolata dalla scorsa annata alla memoria del dottor Antonio Maglio, tra i padri fondatori del paralimpismo mondiale.

Le squadre si sono presentate a questo esordio stagionale profondamente rinnovate rispetto ad un recente passato che le ha viste contendersi il primato in terra nazionale, soprattutto Porto Torres, che in estate si è privata dei tre migliori marcatori del 2016/2017: l’americano Matt Scott e i britannici George Bates e Philipp Pratt. La UnipolSai Briantea 84 ha così gioco facile ad imporre la propria superiorità tecnica e profondità in panchina, con i due neo arrivati Jacopo Geninazzi (per lui un ritorno in maglia Cantù) e Carlos Alberto Esteche che non fanno rimpiangere l’addio di Brian Bell e Jordi Ruiz.

All’intervallo i canturini erano già sopra comodamente 48 a 15, con doppia cifra per il capitano azzurro Filippo Carossino (che chiuderà con 19 in 31 minuti) e Adolfo Berdun (20 punti per lui alla sirena). La seconda metà di match è pura accademia: Porto Torres non riuscirà più ad avvicinarsi e i lombardi chiuderanno in pieno controllo 90 a 28, mandando a referto ben 8 giocatori.

“Volevamo partire forte ma probabilmente nemmeno noi ci aspettavamo di essere già a questo livello”, ha detto coach Marco Bergna al termine. “Abbiamo lavorato duramente per tutti e 40 i minuti, trovando sempre la soluzione giusta e una grande intensità. Ci aspetta una stagione lunga, con tante avversarie di livello, già dal match di sabato prossimo contro il Santa Lucia Roma, ma siamo pronti”.

Presente al PalaMeda, oltre al presidente FIPIC Fernando Zappile e ai vertici federali, anche la signora Maria Stella Calà Maglio, che ha premiato la squadra vincitrice con la coppa dedicata al marito Antonio Maglio.

UNIPOLSAI BRIANTEA 84 CANTU’ – GSD PORTO TORRES 90 a 28 (18 – 9; 30 – 6; 22 – 5; 20 – 8).

UnipolSai Briantea 84 Cantù: Papi 15, Esteche 4, Santorelli 10, Berdun 20, Sagar 13, Geninazzi 2, Raourahi 7, Carossino 19).

GSD Porto Torres: Munn 5, Gharibloo 17, Puggioni 4, Canu 2.

 

0
0
0
s2smodern

Ultime News

ECCO LA NUOVA MAGLIA AZZURRA FIRMATA...

Ha fatto il proprio esordio nel corso del raduno della...

ITALIA IN RITIRO NELLE MARCHE DAL 10...

Martedì 10 luglio a Porto Sant'Elpidio parte la seconda...

ECCO I 12 CONVOCATI AZZURRI PER I...

Due sole novità rispetto a Euro2017 nella lista di coach...
Powered by JS Network Solutions