VADEMECUM sulla Gestione dei lavoratori

Per opportuna conoscenza si pubblica il VADEMECUM sulla Gestione dei lavoratori sportivi attraverso il Registro Nazionale delle ASD aggiornato al 9 ottobre 2023

vai al Registro Sport e Salute
 

Gli azzurrini aprono con una sconfitta contro i Campioni d’Europa in carica l’avventura di Lignano Sabbiadoro: 48 a 56 per la Turchia il finale.

L’Italia Under 22 di pallacanestro in carrozzina inizia con una sconfitta il proprio Europeo di categoria, partito quest’oggi nel Bella Italia Village di Lignano Sabbiadoro: gli azzurrini cedono alla Turchia campione d’Europa in carica 56 a 48, al termine di una partita che, nonostante la sconfitta, ha comunque lasciato sensazioni positive per le prospettive del gruppo azzurro.

I turchi, che si presentano a questo Europeo tra le grandi favorite per la vittoria finale, costruiscono la propria vittoria soprattutto nel corso del primo tempo, quando a fare la differenza sono stati i due lunghi Mahmut Agikcoz (miglior marcatore della partita, con 21 punti, frutto di un formidabile 9/13 dal campo) e la stella Muchait Gunaydin, già punto di riferimento del gruppo che salì sul tetto d’Europa due anni fa e vero leader carismatico (per lui 11 punti, con 10 rimbalzi e 7 assist). L’Italia fatica tanto nel corso dei primi 20 minuti, quando il gap dagli avversari presto si allarga oltre la doppia cifra: gli azzurrini soffrono i tagli a centro area, contro i quali faticano a trovare risposte adeguate, e presto perdono ritmo anche in attacco, dove le percentuali continuano ad aggirarsi attorno al 40% per tutto il primo tempo. Ma nonostante le difficoltà, nella ripresa i ragazzi di coach Ceriscioli rientrano sul parquet con un piglio e una intensità diversi: Mordenti e Castellani, entrambi usciti dalla panchina, portano energia in campo, Bassoli non si tira indietro e, nonostante percentuali al tiro non altissime (7/21), mette a referto 14 importanti punti. L’Italia gioca la seconda metà di match alla pari dei turchi, provando in un paio di occasioni a ricucire lo strappo a soli due possessi di distanza: a mancare però è un po’ di lucidità nei possessi che avrebbero definitivamente invertito l’inerzia, e così, guidata dal solito Gunaydin, la Turchia può difendere la vittoria fino al 40’.

“Sono contento soprattutto della reazione dei ragazzi”, commenta al termine coach Roberto Ceriscioli; “Abbiamo iniziato contratti, ma quello che ho visto nella ripresa mi è piaciuto. Il nostro è un gruppo composto da ragazzi molto disponibili e intelligenti, è un piacere allenarli”.

Il match dell’Italia ha aperto questo Europeo: nel corso della giornata, sempre nel gruppo A degli azzurri, scenderanno in campo anche Francia e Israele. Mentre il Gruppo B sarà inaugurato dalla sfida tra Germania e Polonia. Secondo match per l’Under 22 già domani, alle ore 18 contro Israele, snodo già fondamentale per decidere gli equilibri nel girone.

ITALIA vs TURCHIA 48 a 56 (10-16; 10-19; 14-12; 14-9)

Italia: Bassoli 14, Castellani 11, Buksa 9, Innocenti 6, Scandolaro 4, Veloce 2, Modenti 2, Sbuelz, Gamri.

Turchia: Acikgoz 21, Gunaydin 11, Atik 9, Aksoy 4, Oguz 3, Albayrak 2, Kalpakci 2, Urkmez 2, Efeturk 2, Erdenci, Gurpinar, Yasar.

 

Ultime News

SEMIFINALI: SUCCESSI DI AMICACCI E...

Le due finaliste dello scorso anno avranno due match point...

Progetto Filippo Mondelli - Atleta...

Anche quest’anno il CIP, nell’ambito del progetto Filippo...

AL VIA LE SEMIFINALI SCUDETTO

Sabato 2 marzo gara uno tra S. Stefano e Amicacci (diretta...